© Architettare1.0
© Architettare1.0
© Architettare1.0
© Architettare1.0
© Architettare1.0
© Architettare1.0
© Architettare1.0
© Architettare1.0

Capita sempre più spesso che gli appartamenti attuali abbiano un unico ambiente open space in cui si ritrovano più zone funzionali della casa, quali cucina, living ed ingresso. Si tratta di una soluzione che ne rende più economico l’ acquisto ma si riducono gli spazi e tutto si massizza. Pertanto ne risulta difficile distribuire l’ arredo, perchè ne limita le possibilità diminuendo capacità contenitive e gestione dello spazio. Insomma un’ open space che dovrebbe dare libero sfogo alle idee e alle personalizzazioni, diventa costrittivo e di difficilie gestione

Un problema che si incontra nel progettare un ambiente open space è riuscire a differenziare le zone e allo stesso tempo ottenere anche un buon equilibrio estetico.

In questi casi occorre un po’ di creatività, perchè è importante che ogni elemento sia parte di qualcos’altro. Quindi serve assegnargli nuove funzioni e integrarli all’ interno dell’ ambiente in modo continuo e dinamico.

Stato di fatto appartamento con cucina, ingresso, e zona living in un unico ambiente open space

Valutiamo il progetto in questione: necessita distinguere gli ambienti senza separarli.

Elemento chiave nel progetto è la sezione di parete di circa 1 m, più o meno al centro dell’ ambiente open space, tra cucina e zona living , realizzata con lo stesso materiale e finitura dei pensili. A questa è ancorato il piano snack da un lato, aumentando la superficie del piano di lavoro della cucina. Sul lato del soggiorno invece è attrezzato il braccio flessibile con la tv. Grazie a questa piccola parete sono distinti i due ambienti . Ad aiutare la distinzione anche i volumi realizzati a soffitto tramite lavori in cartongesso.

Differenziare il pavimento e realizzare volumi a soffitto in un ambiente open space distingue le zone funzionali

ambiente open space diviso tramite elemento verticale e volumi a soffitto
Architettare10

L’ ingresso è diviso dalla cucina tramite l’utilizzo di due tipologie di pavimento che si differenziano sia per colore che per materiale: qui troviamo infatti piastrelle a rombi nei toni del bianco e nero, ed il resto dell’ ambiente è in laminato ligneo.

libreria che assume due funzioni in un ambiente open space, contenitiva e da"tavolo da caffè" in un ambiente open space

La libreria trova collocazione lungo l’ ingresso: una struttura leggera di ripiani e basi che accoglie e da supporto alla zona cucina e a quella living.

Queste ultime fungono da piano da appoggio per il divano, e aumentano lo spazio contenitivo a servizio della cucina. Anche la scelta del divano non è casuale, infatti la dormeuse è  priva di poggia braccio là dove serve creare una certa apertura e continuità tra la la zona living el’ ingresso. Un altro utile elemento è il mobile di fianco al tavolo da pranzo, realizzato su misura a tutta altezza, in modo d riporvi in comodità  piatti, tovaglie e tutto ciò che occorre ad allestire la tavola e non solo. Infine la TV è montata su un braccio che le permette di ruotare in direzione del divano e del tavolo a seconda della situazione d’ uso.